Sarebbe molto più semplice però se, lungo il cammino, ci rendessimo conto che la vita è teatro. In fondo il personaggio che interpretiamo è multiforme e, come a teatro, facciamo sempre le nostre entrate e le nostre uscite. Attraverso lo studio e l’apprezzamento delle arti, diventiamo più capaci di proiettare la nostra vera identità, scoprire la nostra unicità, disegnare il nostro spazio e scavare nel nostro spirito.

Stephen Rea, che spesso e volentieri si fa strumento nelle mani del suo migliore amico, Neil Jordan, è sicuramente uno degli attori che hanno fatto del loro mestiere una coraggiosa provocazione e che hanno scelto principalmente ruoli fuori dal coro. Sembra avere una faccia da tranquillo uomo di mezza età e, forse, lo è anche nella realtà, ma nella vita audiovisiva è stato il sulfureo protagonista di torbidi scandali cinematografici, in bilico fra matresse ambigue e spudorate e forti dominazioni omosessuali.Dopo aver frequentato la Queen’s University di Belfast e la Abbey Theatre School di Dublino, entra nella compagnia teatrale Focus Company di Dublino, con Gabriel Byrne e Colm Meaney, che sarà attiva negli ultimi anni Settanta, anche se, nel frattempo, comincia a lavorare nel tubo catodico come interprete di serie televisive quali Crossroads (1964), la famosa Z Cars (1969) e I professionals (1978).L’esordio sul grande schermoEsordisce come attore cinematografico grazie alla compagnia di produzione Hammer che lo sceglie per un piccolo ruolo nel film di Gordon Hessler Satana in corpo (1970) con Vincent Price. Attivo anche politicamente, diventa voce del movimento indipendentista irlandese Sinn Féin, fondato nel 1905 da Arthur Griffith.

Attrice afroamericana dalla bellezza acqua e sapone, Essence Atkins nasce il 7 febbraio 1972 a New York. Frequenta la Professional Children’s School di Manhattan e studia danza sin dalla prima infanzia, per poi accostarsi al mondo della recitazione da adolescente, quando ottiene il ruolo di Paula Young in due episodi della serie tv The Cosby Show della NBC (1986 1989). Sondata questa opportunità e valutati realisticamente i sacrifici necessari per condurre una breve carriera da ballerina, la giovane Essence sposta la sua attenzione verso il settore della recitazione.

Gli esordiNato in Egitto, figlio di genitori greci, Alex Proyas si trasferisce a Sidney all’età di 3 anni. A 17 anni inizia a frequentare la Australian Film Television and Radio School, dove trova come compagni di corso Jane Campion e Jocelyn Morehouse. Nel 1982 gira un cortometraggio, Groping, che ottiene una certa attenzione tra i festival di Londra e Sidney.